Questo sito utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua navigazione. Continuando, dichiari di accettare la nostra informativa sui cookies.

cartadocente I Libri di Camilla

Andersen, festa dei libri per i piccoli

Lastampa.it, venerdì 25 maggio 2012

 

Domani al Museo Luzzati di Genova la premiazione dei migliori volumi per bambini e teen agers: Chiara Carminati miglior scrittrice del 2012. Maurizio Quarello è il miglior illustratore dell’anno. La poesia fil rouge della 31° edizione.

GENOVA - Un momento difficile per pensare al futuro, anche e soprattutto per i ragazzi. Eppure, nonostante la crisi economica e i drammatici episodi di cronaca, è importante parlare speranza, idee e cultura. Il Premio Andersen, che segue a breve distanze la campagna di promozione “Il Maggio dei Libri”, è l’occasione per conoscere e valorizzare i libri di qualità per bambini e ragazzi: le poesie di Chiara Carminati e le illustrazioni di Maurizio Quarello – i due migliori autori del 2012 – e tutte le altre storie che hanno aiutato nel corso dell’anno a immaginare un possibile domani.
Unico segmento librario ancora in crescita (+2,8%), secondo i dati emersi dall’indagine Nielsen BookScan presentati dall’Associazione Italiana Editori al Salone del Libro di Torino, l’editoria italiana per ragazzi è una realtà vivace: le scelte della giuria della trentunesima edizione del Premio Andersen, una sorta di Oscar del libro per l’infanzia che verrà assegnato nel pomeriggio di sabato 26 maggio al Museo Luzzati di Genova, ne offrono una fotografia fedele, mettendo in luce soprattutto le eccellenze che hanno segnato la produzione dell’anno trascorso.
A vincere è prima di tutto la poesia: le rime di Chiara Carminati, miglior scrittrice del 2012, tra l’altro autrice del prezioso saggio Perlaparola (Equilibri editrice); la poesia recitata in parole e immagini da Gek Tessaro, per narrare la storia del non-eroe più celebre della letteratura, nell’albo illustrato Il cuore di Don Chisciotte (Carthusia); e la poesia della natura disegnata da Mauro Evangelista e Pia Valentinis in Raccontare gli alberi (Rizzoli), miglior libro di divulgazione: un volume di grande formato che celebra noci e querce, gelsi e tigli, riportando informazioni scientifiche e suggestioni letterarie in un continuum senza fratture.
Osservando i nomi dei vincitori – annunciati dopo un anno di letture, recensioni e analisi, che la redazione della rivista Andersen ha portato avanti insieme ai fondatori della Libreria per Ragazzi di Milano – emerge un rinnovato interesse per la parola poetica, ma anche il tentativo di dialogare con gli adolescenti, che sono notoriamente i lettori più difficili. Gli Extra di Giunti, miglior collana di narrativa del 2012, è nata con questo fine, pubblicando titoli memorabili come Oh boy! di Marie-Aude Murail, The Giver di Lois Lowry o Eligio S.- I giorni della Ruota di Guido Sgardoli. Un impegno, quello della ricerca di romanzi per “giovani adulti”, che spinge gli editor a muoversi in un territorio sempre più ampio e indefinito, al punto che si è stabilito, a partire da quest’anno, di dare un riconoscimento specifico ai titoli oltre i 15 anni e non più soltanto a quelli oltre i 12 anni. Vengono così premiati l’avvincente giallo di Siobhan Dowd Il mistero del London Eye (Uovonero) come miglior libro oltre i 12 anni, mentre oltre i 15 anni vinceEro cattivo di Antonio Ferrara (San Paolo), un toccante romanzo sulle profezie che si autoadempiono e sulla possibilità di cambiare.
Resta però la poesia il filo rosso che unisce molti dei vincitori di quest’anno, passando dal divertente battibecco in rima tra i due personaggi protagonisti di un piccolo capolavoro come Chi è il più buffo? di André François (Babalibri), all’intensità della prosa poetica de L’estate di Garmann (Donzelli), miglior libro 6/9 anni, un albo illustrato di rara forza dove il norvegese Stian Hole, che sarà ospite a Genova sabato 26 maggio, racconta con ironia e profondità le paure di un bambino che deve cominciare la scuola e i pensieri delle sue tre zie che affrontano la vecchiaia e l’idea della morte. Il bambino di vetro di Fabrizio Silei (Einaudi Ragazzi), miglior libro 9/12 anni, narra invece la solitudine della malattia nell’infanzia, il richiamo della vita e l’importanza dell’amicizia.  
Tra i migliori titoli del 2012, accanto alle cartine fiabesche della collana LeMilleunaMappa (EDT-Giralangolo), troviamo infine due illustrati che mettono in discussione luoghi comuni, sia dal punto di vista sociale che visivo. Piccolo uovo di Altan (Lo Stampatello), miglior libro 0-6 anni, è un albo semplice e lineare sul tema della famiglia, e su come possa essere un luogo di benessere e serenità a prescindere dalla sua composizione o dalla sua “normalità”; mentre Cosa non va in questo libro? di Richard McGuire (Corraini), miglior libro fatto ad arte, è un invito a guardare oltre, senza accontentarsi delle apparenze. Un premio speciale, inoltre, alla professionalità di Maria Paola De Benedetti, alla ventennale avventura della collana Il Battello a vapore (Piemme) e al costante impegno di promozione della lettura della Biblioteca dei Bambini e dei Ragazzi di Cuneo, della scuola primaria “Anna Frank” di Genova e di Enzo Catarsi dell’Università di Firenze.  
“Non solo un riconoscimento a libri e autori ma soprattutto una festa della lettura e della cultura dell’infanzia, declinata in diversi momenti di riflessione e scambio di esperienze” afferma Barbara Schiaffino, direttore della rivista Andersen. “Creando un calendario di eventi anche quest’anno abbiamo voluto che il il Premio fosse l'occasione per favorire incontri fortunati: tra chi scrive e chi legge, tra adulti e bambini, tra persone attente all'infanzia e al potere dell'immaginazione”. In arrivo a Genova, infatti, anchei prototipi di due particolari strumenti progettati per implementare l’esperienza narrativa fin dalla primissima infanzia, presentati nelconvegno “Officine narrative” (nel pomeriggio di venerdì 25 maggio al Museo Luzzati) che metterà al centro la sapienza artigiana del tappeto narrante di Giovanna Cerruti Schiaffino e le nuove tecnologie di “i-Theatre. Il racconto in veste multimediale”, progettato da Federico Albiero di EduTech in collaborazione con Paolo Tamborrini e Fabrizio Valpreda, designer e ricercatori del Politecnico di Torino. Il programma completo dell’iniziativa è disponibile nel sito www.premioandersen.it.

Mara Pace

Leggi l'articolo sul sito

 

leggere è un diritto di tutti

7

Creare libri speciali per dare a tutti i bambini, compresi quelli che hanno difficoltà di lettura di vario genere, il piacere di leggere e di condividere gli stessi libri.

Diffondere una cultura della diversità intesa come ricchezza, che sappia stimolare curiosità e conoscenza anziché paura e diffidenza, per mezzo di albi illustrati, opere di narrativa e saggi.

contatti

  • Via Marazzi, 12 - 26013 Crema
  • Tel. +39 0373 500622
  • Mail: libri@uovonero.com

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
3

Librerie
Hai una libreria e vuoi acquistare i nostri titoli? Contattaci

 
6

Scuole 
uovonero organizza incontri di formazione per gli insegnanti e incontri e laboratori per gli studentiVuoi saperne di più?