Questo sito utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua navigazione. Continuando, dichiari di accettare la nostra informativa sui cookies.

I Libri di Camilla cartadocente

Il mistero del London Eye: un emozionante viaggio nei difficili territori delle relazioni umane

Mondoeditoriale, mercoledì 16 gennaio 2013

 

Se vi è capitato – almeno una volta – di provare il curioso desiderio di entrare nella testa di un’altra persona (una qualunque, non una qualsiasi), allora Il mistero del London Eye è decisamente il libro che fa per voi. E voi siete, cosa non meno importante, i lettori giusti per questo splendido romanzo di Siobahn Dowd che è, prima di tutto, un intenso viaggio nei pensieri e nelle emozioni di Ted, ragazzino londinese alla prese con la misteriosa scomparsa del cugino Salim.
Ted non è un ragazzino qualsiasi, ammesso che ne esista uno: sul suo cervello gira un sistema operativo diverso da quello delle altre persone. Ed ecco dunque che – filtrato attraverso i suoi occhi e raccontato dalle sue parole – il nostro mondo di sottintesi, allusioni, modi di dire e messaggi impliciti viene scomposto in fattori primi e indagato con un’acutezza ed una determinazione non minori di quelle necessarie a “risolvere il caso” prima e meglio della polizia.
Sono l’esercizio costante dell’osservazione, l’abitudine quotidiana a decifrare ciò che gli altri interpretano istintivamente (o almeno così credono: gli errori sono dietro l’angolo) e l’attitudine ad una analisi analitica e non sintetica del reale a rendere Ted un esempio emozionante di quello sguardo aperto e carico di domande che i bambini sanno gettare sul mondo degli adulti, qualsiasi sia il sistema operativo che gira nelle loro teste.
Il mistero da indagare ed affrontare è prima di tutto quello che si annida nei territori intermedi delle relazioni umane, quegli spazi in cui ciascuno di noi è un po’ uscito da se stesso ma ancora non ha incontrato l’altro, quei momenti in cui abbiamo già abbassato le difese ma ancora non sappiamo con certezza cosa ci aspetta.
Su questo fondale profondo si innestano gli altri grandi temi portanti: il rapporto tra generazioni con le sue complesse dinamiche di silenzio e dialogo, la ricerca ed affermazione di sé a dispetto dei tentativi di emarginazione nei confronti delle diversità, la vita della metropoli con il suo luccichio ammaliante e i terribili risvolti di violenza, i mezzi di comunicazione e il loro rapporto con il dolore degli individui che rischiano di essere stritolati in meccanismi che non riescono a controllare.
Lascerete Ted con il desiderio di sentirlo ancora raccontare, per scoprire una volta di più il valore di non dare nulla per scontato, di interrogarsi senza sosta, di far funzionare il sistema operativo anche quando dicono di lasciare stare, quando dicono che è impossibile, che non possiamo farcela.
Lascerete Ted più sensibili agli avvisi ai naviganti e alle previsioni del tempo, in qualsiasi mare stiate navigando e qualsiasi tempo vediate profilarsi all’orizzonte.

 

Alice Mauri

leggere è un diritto di tutti

7

Creare libri speciali per dare a tutti i bambini, compresi quelli che hanno difficoltà di lettura di vario genere, il piacere di leggere e di condividere gli stessi libri.

Diffondere una cultura della diversità intesa come ricchezza, che sappia stimolare curiosità e conoscenza anziché paura e diffidenza, per mezzo di albi illustrati, opere di narrativa e saggi.

contatti

  • Via Marazzi, 12 - 26013 Crema
  • Tel. +39 0373 500622
  • Mail: libri@uovonero.com

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
3

Librerie
Hai una libreria e vuoi acquistare i nostri titoli? Contattaci

 
6

Scuole 
uovonero organizza incontri di formazione per gli insegnanti e incontri e laboratori per gli studentiVuoi saperne di più?