Questo sito utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua navigazione. Continuando, dichiari di accettare la nostra informativa sui cookies.

I Libri di Camilla cartadocente

La bambina dimenticata dal tempo

Book Avenue, domenica 13 ottobre 2013

Cane o topo, pensò Fergus. Fare quello che ti dicono o fuggire libero? Meglio un topo per sempre.

Irlanda del Nord, 1981. Sullo sfondo di una guerra fratricida nel cuore di un paesino di confine tra la Repubblica d’Irlanda e l’Irlanda del Nord, la vita di Fergus, diciotto anni e qualche esame da superare per decollare incontro ai suoi sogni, è scossa da eventi che cambieranno per sempre la percezione e la consapevolezza della propria identità.
Protagonista inconsapevole di un importante ritrovamento archeologico, la mummia di una bambina dell’età del Ferro, perfettamente conservata nella torbiera di confine tra i due paesi in lotta tra loro, Fergus, trascinato dagli eventi conseguenti alla scoperta,  si troverà a riconsiderare fino alla radice di sé stesso la linea di confine delle sue inalienabili convinzioni.
La voce lontana della bambina dimenticata dal tempo si insinua infatti tra il sonno e la veglia a scuotere in lui le certezze che fino ad allora erano ovvietà. Joe, il fratello di Fergus in carcere per attività sedizione con l’IRA, inizia lo sciopero della fame, con l’obiettivo di ottenere, invano, dall’allora primo ministro inglese Margaret Thatcher lo status di detenuto politico. Fergus non ha mai condiviso le modalità della lotta violenta. Eppure per amore di suo fratello inizierà ad essere ricattato da Michael Rafters, un giovane affiliato dell’IRA, che lo costringerà a trasportare lungo il confine strani pacchetti, in cambio di un’interruzione del digiuno del fratello, imposta dai vertici dell’IRA.
La sua passione per la corsa, che gli consentiva di girare inosservato lungo le linee di confine, si trasforma così in un ossessivo fluire di pensieri, paura, desiderio di fuga, senso di oppressione. A spezzare il groviglio inestricabile delle contraddizione che Fergus sente crescere ad ogni passo di corsa dentro di sé, compare all’improvviso Owein, il soldato inglese di guardia sul confine. Non basta la diffidenza dettata dalla divisa militare a fermare la loro reciproca curiosità, presto trasformata in un’amicizia profonda e sincera, che condurrà Fergus ancora di più in bilico su ciò che è giusto e ciò che non lo è.
Ma a scuotere la vita di Fergus interviene anche Cora, la giovane figlia dell’archeologa irlandese, venuta a rivendicare all’Irlanda la proprietà scientifica e materiale della strana mummia. Un’attrazione forte tra i due ragazzi, che tuttavia non porrà Fergus al riparo dal dover scegliere con coraggio e autonomia della propria vita.
Altra figura enigmatica del romanzo e cesellata alla perfezione è quella dello zio Tally, che, nell’ossessivo silenzio in cui si trincera nei confronti di tutto ciò che è politico, coltiva invece il seme della violenza, dal quale Fergus lotta ostinatamente per allontanarsene.
Un romanzo davvero strepitoso, all’interno del quale, la trama principale legata alla crescita del protagonista, viene tessuta alla perfezione con quella storico-politica, in un fluire di emozioni potenti, ma mai gridate, mai ostentate a tracciare solchi invalicabili di giudizio e trascinate invece, dalla sapiente penna dell’autrice, ad insinuarsi nei lati oscuri e poco battitti del cuore umano.

L’autrice

Siobhan Dowd, autrice irlandese, scomparsa prematuramente nel 2007, ha dedicato la sua intera vita alla letteratura per ragazzi, alla scrittura e alla libertà di espressione. Nel 2006 ha dato vita ad una fondazione che, attraverso i proventi dei suoi diritti di autore, si impegna a portare la letteratura in aree disagiate. Ha pubblicato in tutto quattro romanzi, riconosciuti come veri capolavori della letteratura per ragazzi. La bambina dimenticata dal tempo ha vinto nel 2009 la prestigiosa Carnegie Medal. Il mistero del London Eye, anche questo pubblicato in Italia da Uovonero Edizioni, ha vinto il premio Andersen 2012 come miglior libro oltre i 12 anni.

Informazioni tecniche
Titolo: La bambina dimenticata dal tempo
Autore: Siobhan Dowd
Editore: Uovonero
Codice: EAN 978-88-96918-16-6
Formato: 21x14 cm
Pagine: 317
Prezzo indicativo: € 14 cartaceo
Età di Lettura: (13)

Cristiana Pezzetta

Leggi l'articolo sul blog Book Avenue

leggere è un diritto di tutti

7

Creare libri speciali per dare a tutti i bambini, compresi quelli che hanno difficoltà di lettura di vario genere, il piacere di leggere e di condividere gli stessi libri.

Diffondere una cultura della diversità intesa come ricchezza, che sappia stimolare curiosità e conoscenza anziché paura e diffidenza, per mezzo di albi illustrati, opere di narrativa e saggi.

contatti

  • Via Marazzi, 12 - 26013 Crema
  • Tel. +39 0373 500622
  • Mail: libri@uovonero.com

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
3

Librerie
Hai una libreria e vuoi acquistare i nostri titoli? Contattaci

 
6

Scuole 
uovonero organizza incontri di formazione per gli insegnanti e incontri e laboratori per gli studentiVuoi saperne di più?