Questo sito utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua navigazione. Continuando, dichiari di accettare la nostra informativa sui cookies.

cartadocente I Libri di Camilla

L'ingrediente segreto

Andersen, numero 310 - marzo 2014

"Allora Robert ha fatto una cosa geniale. Forse la cosa più geniale che ha fatto nella sua ossuta e breve vita. Si è mosso lentamente dietro mia madre e molto silenziosamente ha lasciato cadere l'intera busta nel frusciante tritacarne. Ho guardato con meraviglia la mia pagella che scompariva nel miscuglio beige, tutti quei quattro che stavano diventando i nuovi ingredienti del salame di soia".

Il nome di Henry Winkler è certamente legato alla fortunata serie televisiva Happy Days che dal 1974 al 1984 spopolò negli Stati Uniti e anche nel nostro paese. Lui infatti era Arthur Fonzarelli "Fonzie", con l'immancabile giubbino. Ma accanto a ciò Winkler ha al suo attivo una intensa carriera non solo di attore ma anche di produttore e regista cinematografico, così come è da rimarcare l'intenso impegno civile. Più recente è invece la sua attività di scrittore, dove - assieme a Lin Oliver - riesce mirabilmente a fondere assieme la vena comica della vecchia sitcom con le campagne per la lotta contro la disabilità e in particolare la dislessia. Dislessia di cui lo stesso Winkler ha sofferto durante l'infanzia e certamente nel racconto se ne possono rintracciare gli echi. La pagella nel tritacarne è il secondo episodio di questa serie e lo scorso anno era apparso, sempre con le perfette illustrazioni di Giulia Orecchia, Hank Zipzer e le cascate del Niagara. Hank è un ragazzino che frequenta la quarta elementare: è indubbiamente simpatico, talvolta geniale e con un gruppo di fedelissimi amici che in questa spassosa e intrigante vicenda svolgono un ruolo non secondario. Ovviamente il suo rovello è il rendimento scolastico, soprattutto per quanto riguarda la scrittura e, ancor più la lettura. Anche perché deve fare i conti con un0insegnante ottusa e repressiva, capace soltanto di mandarlo dal preside e affibiargli dei quattro. Ecco, la consegna della pagella, con tanto di lunga lettera per i genitori, si intreccia con le vicende di casa Zipzer. La mamma infatti gestisce con il nonno (Papà Pete) una ben avviata rosticceria-tavola calda e le sue specialità (in particolare un salame alla soia) attirano le attenzioni del signor Gristediano, possessore di una grossa catena di negozi alimentari. Insomma, in ballo c'è una grossa ordinazione che potrebbe cambiare la vita agli Zipzer. Peccato che in uno di questi impasti, destinati all'assaggio, finisca, volutamente, la pagella di Hank. Da qui un gioco di equivoci, contrattempi, inseguimenti, colpi di scena tutti giocati con grande brio e intelligenza narrativa. Il finale è lieto e, quel che più conta, la dislessia del nostro eroe comincia a essere riconosciuta e affrontata.

Henry Winkler - Lin Oliver - ill. di Giulia Orecchia
trad. di Sante Bandirali
Hank Zipzer e la pagella nel tritacarne
Crema, uovonero, 2013
pp. 2013 euro 12.00

Walter Fochesato


leggere è un diritto di tutti

7

Creare libri speciali per dare a tutti i bambini, compresi quelli che hanno difficoltà di lettura di vario genere, il piacere di leggere e di condividere gli stessi libri.

Diffondere una cultura della diversità intesa come ricchezza, che sappia stimolare curiosità e conoscenza anziché paura e diffidenza, per mezzo di albi illustrati, opere di narrativa e saggi.

contatti

  • Via Marazzi, 12 - 26013 Crema
  • Tel. +39 0373 500622
  • Mail: libri@uovonero.com

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
3

Librerie
Hai una libreria e vuoi acquistare i nostri titoli? Contattaci

 
6

Scuole 
uovonero organizza incontri di formazione per gli insegnanti e incontri e laboratori per gli studentiVuoi saperne di più?