Questo sito utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua navigazione. Continuando, dichiari di accettare la nostra informativa sui cookies.

cartadocente I Libri di Camilla

Motori, ingranaggi e animali meccanici

La stampa, lunedì 12 gennaio 2015

La tecnologia, agli occhi dell’infanzia, è un mistero affascinante, non tanto diverso dalla magia. Come per un incantesimo, anche per assemblare un computer o un mezzo di trasporto servono infatti conoscenze e strumenti iniziatici. Come costruire un’auto (tra. Roberta Scarabelli, Vallardi, 2014, 48 pp, 9 euro, da 4 anni) di Martin Sodomka è un libro che entusiasmerà tutti i bambini appassionati di macchine e motori. Il topolino Arnie, spesso lasciato in disparte dalla banda di Jack lo Smilzo, si lascia coinvolgere dall’amico Bill (un passero) in un progetto ambizioso: costruire una bellissima automobile da corsa, piccola e veloce, partendo da zero. L’albo illustrato segue passo dopo passo tutte le fasi di lavorazione, descrivendo il funzionamento di una macchina, dalla struttura del telaio alla meccanica del motore. I disegni dell’autore seguono il procedere della storia e i suoi personaggi, ma – con la precisione di un vero e proprio manuale di istruzioni – mostrano anche la struttura di una macchina attraverso sezioni con didascalie dettagliate, fino al magico momento dell’avviamento del motore per il collaudo del mezzo.

Animali meccanici (Nord Sud, 2014, 30 pp, 13,90 euro, da 5 anni) di Sharon Rentta ci porta invece all’interno di un’officina meccanica dove le macchine non vengono costruite, ma riparate. Anche qui, però, i meccanici sono animali: cane padre e cane figlio (i proprietari dell’officina) affiancati da una squadra di bisonti, formichieri, struzzi e scoiattoli – ciascuno con la specializzazione più adatta alla propria taglia. I meccanici grandi e grossi sono bravi a guardare sotto le macchine piccole; quelli piccoli possono infilarsi a guardare sotto le macchine grandi. La narrazione prende le mosse dalle attività di ogni giorno per concludersi con un ingorgo estivo con tanto di scorpacciata di gelati e pomeriggio in spiaggia: una storia che ci proietta nel mondo professionale dei meccanici, con tante situazioni buffe e strani personaggi.

Altri motori Nel mondo dei motori sono ambientate anche le storie in rima di Questione di ingranaggi (Uovonero, 28 pp, 6,50 euro, da 2 anni), illustrato da Roberta Angeletti (con il figlio Paolo) e scritto da Isabella Christina Felline: tre storie d’amore ed amicizia tra personaggi bulloni, viti e frizioni in cerca dell’incastro e del meccanismo perfetto. Infine ricordiamo Tante storie di gru, trattori, caterpillar e… (illustrazioni di Nina Cuneo, Oca Blu-Il Castoro, 2014, 48 pp, 9,90 euro, da 2 anni) di Luisa Mattia, che inaugura la collana per la prima infanzia Tante storie di… (di cui abbiamo parlato qui) e dove sono raccolti brevi racconti che narrano di trattori prepotenti spaventati dal rombo di un motore e di motociclette che aiutano biciclette insicure a fare slalom da campioni.

ANDERSEN è il mensile italiano di informazione sui libri per l'infanzia. La rivista promuove ogni anno il PREMIO ANDERSEN, assegnato alle migliori opere dell'annata editoriale, con un'attenzione particolare alle produzioni più innovative e originali.

Mara Pace

leggi l'articolo sul sito della Stampa

leggere è un diritto di tutti

7

Creare libri speciali per dare a tutti i bambini, compresi quelli che hanno difficoltà di lettura di vario genere, il piacere di leggere e di condividere gli stessi libri.

Diffondere una cultura della diversità intesa come ricchezza, che sappia stimolare curiosità e conoscenza anziché paura e diffidenza, per mezzo di albi illustrati, opere di narrativa e saggi.

contatti

  • Via Marazzi, 12 - 26013 Crema
  • Tel. +39 0373 500622
  • Mail: libri@uovonero.com

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
3

Librerie
Hai una libreria e vuoi acquistare i nostri titoli? Contattaci

 
6

Scuole 
uovonero organizza incontri di formazione per gli insegnanti e incontri e laboratori per gli studentiVuoi saperne di più?