Questo sito utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua navigazione. Continuando, dichiari di accettare la nostra informativa sui cookies.

cartadocente I Libri di Camilla

Uovonero: parole 'figurate' per chi ha problemi di linguaggio

NanniMagazine, venerdì 21 maggio 2010

Nuova di zecca, una casa editrice unica in Italia propone fiabe che sfruttano la 'comunicazione aumentativa/alternativa'. Uno strumento prezioso per aiutare i bambini autistici, dislessici e con disturbi cognitivi.

Parole liberate. Il linguaggio scritto approda su nuovi fronti di accessibilità, per scardinare le sbarre di dislessia, autismo, disturbi cognitivi. Un traguardo mai tentato in Italia, che oggi è divenuto la sfida con cui si misura Uovonero, una casa editrice lombarda (il cui nome si ispira ad una fiaba di Luigi Capuana), che si propone di distribuire nelle librerie d'Italia materiali  introvabili, editi con la tecnica della cosiddetta 'comunicazione aumentativa/alternativa' (Caa).

Nata solo pochi mesi fa a Crema, dalla   volontà di Sante Bandirali e Lorenza Pozzi, esperti in comunicazione, insieme alla psicopedagogista Enza Crivelli, la casa editrice ha un obiettivo chiaro all'orizzonte: "Crediamo che leggere sia un diritto di tutti – hanno spiegato i promotori sul loro sito -: aiuta a capire il mondo che ci circonda e la comprensione aiuta ad essere liberi".

La chiave saranno le fiabe più conosciute al mondo, riproposte con il sistema di simboli Picture communication symbols (Pcs): un codice di matrice statunitense, che in Italia consta di 7mila 800 simboli, particolarmente efficace per la traduzione di concetti concreti del linguaggio.

Apripista sarà 'Cappuccetto Rosso', prima perla di una collana tutta da costruire: "L'iniziativa, nata dall'esperienza della psicopedagogista Enza Crivelli, prende il via dalla presa di coscienza che fino ad ora, testi di questo tipo non erano accessibili ai più – racconta Bandirali-. Dunque, partiamo senza avere parametri di confronto, anche se il nostro cammino è stato fatto con meticoloso studio, in continua evoluzione, e scelte mirate".

I testi preesistenti al progetto "sono materiali che i vari centri terapeutici e le neuropsichiatrie realizzano artigianalmente - fa notare il co-fondatore di Uovonero -. E se è vero che vanno il più possibile orientati al singolo bambino, al singolo caso, è possibile distillare un nucleo che può funzionare in generale, almeno come spunto iniziale".

Pagine di cartone scritte e illustrate, per narrare quello che i bambini di ogni epoca hanno ascoltato, ma con una marcia in più, in grado di liberare il senso e, dunque, comprensione e fantasia: "C'è il testo della storia (molto semplificata) sulla pagina di sinistra e l'immagine sulla destra (di Peppo Bianchessi, ndr), come in ogni comune libro per l'infanzia. Ma a fare la differenza - prosegue Bandirali -, sono gli elementi 'potenzianti' all'interno: per ciò che riguarda l'illustrazione, infatti, ci si accorge che è più descrittiva. Pur mantenendo intatta la poesia, punta su una chiarezza didascalica, in cui la storia viene raccontata senza personaggi nascosti, né azioni da interpretare o difficili da comprendere".

Sul fronte verbale, invece, il testo sarà 'bilingue': "C'è la descrizione in italiano e, a ridosso delle parole scritte, la traduzione in simboli Pcs, un sistema attraverso cui oggetti, concetti ed elementi del linguaggio sono resi attraverso immagini – spiega il co-fondatore della casa editrice -. Questo metodo è in grado di rendere fruibile il testo in modo traversale: bambini che non hanno nessun disturbo, quelli che fanno fatica a leggere, quelli che ancora non sanno leggere, come a quelli stranieri. E in più, semplifica la lettura abbinata genitore-figlio".

'Cappuccetto rosso' dovrebbe essere distribuito a luglio, ha annunciato la casa editrice. A seguire sarà la volta del 'Riccio Lino e le gommolose'. Nel frattempo, gli editori, che hanno già acquistato i diritti di alcuni libri stranieri inediti in Italia che utilizzano il metodo dei rinforzi comunicativi, hanno raggiunto un accordo con un distributore editoriale che permetterà la diffusione nelle librerie, "una conquista– conclude Sante Bandirali- che ci fa ben sperare per il futuro".

Paola Simonetti

vai all'articolo su NanniMagazine.it

leggere è un diritto di tutti

7

Creare libri speciali per dare a tutti i bambini, compresi quelli che hanno difficoltà di lettura di vario genere, il piacere di leggere e di condividere gli stessi libri.

Diffondere una cultura della diversità intesa come ricchezza, che sappia stimolare curiosità e conoscenza anziché paura e diffidenza, per mezzo di albi illustrati, opere di narrativa e saggi.

contatti

  • Via Marazzi, 12 - 26013 Crema
  • Tel. +39 0373 500622
  • Mail: libri@uovonero.com

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
3

Librerie
Hai una libreria e vuoi acquistare i nostri titoli? Contattaci

 
6

Scuole 
uovonero organizza incontri di formazione per gli insegnanti e incontri e laboratori per gli studentiVuoi saperne di più?