Chi ha fatto l'uovonero?


Amiamo i libri e la lettura. Crediamo che leggere sia un diritto di tutti: aiuta a capire il mondo che ci circonda e la comprensione aiuta a essere liberi. E poi è anche e soprattutto un piacere. Molte persone, a causa di difficoltà di vario genere, restano escluse dalla possibilità di godere dei libri: sono le persone con autismo, da un lato; i dislessici e le persone con disturbi dell'apprendimento, dall'altro; o, ancora, bambini con ritardo cognitivo.

Noi di uovonero vogliamo che chiunque, nessuno escluso, possa esercitare il proprio diritto alla lettura.


uovonero per l'ambiente


Dal mese di giugno 2012 tutti i libri uovonero sono stampati su carta certificata FSC, per la tutela e il rispetto dell'ambiente.


 

uovonero


via Marazzi, 12

26013 Crema (Cr)

tel. (+39) 0373 500 622

libri@uovonero.com

Kikkerville

Un gioco da tavolo per imparare a stare tutti insieme, a vincere o perdere collaborando.

di Ginevra Tomei, con la collaborazione di Flavia Caretto e Giorgio Munafò

Una perfida strega ha trasformato in ranocchie tutti i partecipanti al gioco. Per annullare il sortilegio, i giocatori devono raggiungere la Sala della Corona, ma lungo il percorso la strega ha seminato delle trappole... i giocatori dovranno cercare di liberarsi superando delle prove con l’aiuto degli altri giocatori.

Il gioco si propone come obiettivo, oltre a quello di far divertire i bambini, di guidarli nella socializzazione e nell’apprendimento dei principi comuni a tutti i giochi, come rispettare le regole, osservare il proprio turno e comunicare con gli altri. I bambini imparano a stare tutti insieme e a collaborare per il raggiungimento di un obiettivo comune (sconfiggere la strega).

Le regole e le dinamiche del gioco tengono conto delle difficoltà dei bambini, ma anche delle loro capacità e dei loro punti di forza.

Dedicato principalmente a bambini con la sindrome di Asperger e con altre difficoltà, Kikkerville ha delle caratteristiche che lo rendono un gioco adatto a tutti.

 

 

 

 

 

 

 

 

COME SI GIOCA?

La perfida strega Ranospocchia detesta tutti quelli che sono diversi da lei. Per questa ragione, ha trasformato in ranocchi simili a se stessa quattro bambini che giocavano nel suo stagno. Per annullare il sortilegio, è necessario che tutti i giocatori raggiungano la Sala della Corona, ma lungo il percorso la strega ha seminato delle trappole e i partecipanti, per liberarsi, dovranno vincere delle prove (contenute nelle “carte prigione”) che potranno essere superate con l’aiuto degli altri giocatori. In Kikkerville si vince, o si perde, tutti insieme!

LE CARTE-PRIGIONE

Scritte in maniera chiara e senza possibili doppi sensi, identificano le prove da superare insieme. Ci sono sei diversi tipi di prova, ognuna delle quali focalizza su una particolare capacità o difficoltà del bambino con sindrome di Asperger (ad es. memoria, empatia o conoscenza dell’altro).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL TABELLONE ROTANTE

Al fine di far rispettare i turni di gioco, il tabellone è composto da un tabellone base e da un tabellone ad esso sovrapposto che ruota unicamente nella direzione di gioco. Dopo ogni turno il tabellone viene ruotato in maniera che il giocatore successivo si trovi davanti il percorso orientato per giocare, mentre gli altri giocatori si trovano il percorso bloccato. Per evitare che con il  movimento le pedine cadano, tabellone, pedine, portacarte e gettacarte sono magnetizzati.

collana altrimenti /1
gioco da tavolo da 2 a 4 giocatori
dai 5 anni in poi
scatola con tabellone rotante, elementi per il gioco e libro con storia
ISBN 978-88-96918-08-1
46 euro (IVA 21% inclusa)

Scarica qui gratuitamente l'opuscolo con le regole, le indicazioni di gioco e la fiaba che ispira il gioco (pdf, 419 Kb)


Acquista on line e risparmia il 10%!


Rassegna stampa:

• Ranocchie in trappola, di Barbara Ferraro (Il Giornalino, numero 50 dicembre 2012)

• A che cosa giochiamo?, di Barbara Ferraro (Atlantidekids, mercoledì 28 novembre 2012)

• Kikkerville: o tutti o nessuno (Diario di Di.To., lunedì 8 ottobre 2012)

• Un originale gioco per bambini con Sindrome di Asperger (Blog CERCATE ANCORA - Documentare, comunicare il sociale, lunedì 4 giugno 2012)

• La carica degli Aspie, di Margherita Corsi (Vanity Fair, 21 marzo 2012)

• Kikkerville, un gioco per tutti i bimbi, anche per quelli che hanno difficoltà, di Silvia Canevara (Il Cittadino, sabato 10 marzo 2012)

• Kikkerville: un gioco per i bambini aspie, di Rossella Grenci (www.rossellagrenci.com, mercoledì 1 febbraio 2012)

• Autismo, la sfida dei ranocchi di Kikkerville, di Maria Novella De Luca (Blog Family Life la Repubblica.it, lunedì 30 gennaio 2012)



Condividi questa pagina su: